>>> 30 ANNI FA L'INIZIO DELLA MIA ATTIVITA' DIVULGATIVA SCIENTIFICA : "LE COMETE, BANCO DI PROVA PER L'ORIGINE DELLA VITA SULLA TERRA", CONFERENZA PRESSO LA FACOLTA' DI SMFN DI TORINO

mercoledì 24 agosto 2016

Conferenze "Tra Cielo e Terra" alla sua VI edizione

L'organizzazione è a cura dell'associazione culturale "La compagnia di gnomo Mentino" in collaborazione con il centro turistico Valbonella e il patrocinio del Comune di Bagno di Romagna.

La prossima conferenza  è in programma  GIOVEDI 25 AGOSTO al Palazzo del Capitano alle ore 21,00.
Sarà con noi GIANCARLO CORTINI che ci parlerà di "Stelle di neutroni e buchi neri: quando la gravità vince su tutto".

GIANCARLO CORTINI: Nato a Forli' nel 1954 , ha quasi ultimato i corsi di laurea in ingegneria nucleare ed astronomia presso l'università di Bologna. Profondamente appassionato di astronomia dal 1970, dal 1984 è il responsabile scientifico del Gruppo Astrofili Forlivesi "J.Hevelius", per il quale ha tenuto oltre 700 relazioni e conferenze pubbliche. Ha inoltre scritto decine di articoli di astronomia per le principali riviste italiane del settore,  nonchè  un  recente  libro  sulla  ricerca  amatoriale  di  stelle  in  esplosione . Nel 1990 ha fondato, assieme a Stefano Moretti e Mirko Villi, il "Gruppo Italiano di Ricerca Amatoriale di Supernovae", concretizzatosi nel Gruppo "Fritz Zwicky" di cui è il presidente. Ha scoperto 24 supernovae (21 ufficialmente riconosciute). Dal 2001 gestisce interamente l’osservatorio astronomico di Monte Maggiore del Comune di Predappio (FC).

A settembre, invece, abbiamo in programma ben quattro appuntamenti!
I primi due saranno consecutivi e cioè GIOVEDI 01 E VENERDI 02 SETTEMBRE.
Giovedì 01 settembre ore 21 Palazzo del Capitano Relatore: Antonietta Ginevra Napoli  “ Vita quotidiana a Pompei ”                                                                                                                                                                                                                                                                                            Venerdì 02 settembre ore 21 Palazzo del Capitano Relatore: Gianni Rossi “La pericolosità dei vulcani italiani”

Ufficio Informazioni Turistiche del Comune di Bagno di Romagna allo 0543/911046.
Il programma completo lo trovate invece qui:


martedì 23 agosto 2016

FINE AGOSTO ALL'OSSERVATORIO DEL RIGHI


Risultati immagini per OSSERVATORIO DEL RIGHI


Giovedì 25 agosto, Venerdì 26 agosto e Martedì 30 agosto l'Osservatorio Astronomico del Righi sarà aperto al pubblico.
In Aula Planetario Giovedì 25 agosto e Venerdì 26 agosto a partire dalle 21.30 sarà possibile assistere all'animazione guidata "Fiabe, stelle e costellazioni del cielo estivo", mentre nel nuovo Planetario del Parco delle Mura, sempre a partire dalle 21.30, avrà luogo l'animazione "L'universo violento: supernovae, pulsar, buchi neri e onde gravitazionali", una speciale proiezione full-dome alla scoperta dei fenomeni più energetici dell'universo.
Martedì 30 agosto in Aula Planetario, a partire dalle ore 21.30, avrà luogo l'animazione "I misteri del cosmo: la materia oscura" mentre nel nuovo Planetario del Parco delle Mura si terrà la speciale proiezione full-dome "Galactos, oltre la Via Lattea", un viaggio alla scoperta delle galassie partendo dalla Via Lattea fino ad arrivare ai confini dell'Universo.
In Osservatorio, per tutte e tre le serate e sempre a partire dalle 21.30, sarà possible osservare al telescopio con la guida di un esperto dell'Osservatorio le meraviglie del cielo estivo, cioè alcuni fra gli oggetti più caratteristici del cielo di questa stagione.


Le attività che è possibile seguire variano da una soltanto (una proiezione in planetario, il laboratorio didattico, l'osservazione al telescopio) a una combinazione fra esse, a scelta dei visitatori.
Il contributo richiesto varia a seconda di quali attività si sceglie di fare:
in caso dell'osservazione al telescopio dell'Osservatorio (attività possibile soltanto in caso di condizioni meteo favorevoli) il contributo è 3 € per gli adulti e 2 € per i bimbi fra i 4 e i 12 anni.
Per ogni proiezioni in Planetario o per la partecipazione al laboratorio il contributo richiesto è 5 € per gli adulti e 4 € per i bambini dai 4 ai 12 anni.
Nel caso si desiderasse partecipare a più attività proposte o a una combinazione fra di esse il contributo richiesto varierà a seconda della combinazione prescelta e sarà inferiore alla somma dei contributi delle singole attività svolte; per esempio se l'osservazione al telescopio si combina a una qualsiasi altra attività, il contributo richiesto per l'osservazione diviene di 2 € per gli adulti e di 1 € per i bimbi.

Per tutte queste attività non è prevista la prenotazione: si invitano gli interessati a presentarsi in Osservatorio con un po’ di anticipo rispetto all'attività prescelta. 

Osservatorio Astronomico del Righi

lunedì 22 agosto 2016

From Science-Fiction to Science, di Anna Curir e Fernando De Felice

Risultati immagini per from science fiction to science

It could be that fantasy leads the human mind to pursue scientific aims which were considered just hypothetical until not too long ago. Indeed, Science and Technology had recently a fast development assuring new perspectives to reality, finding new physical laws, unveiling the complexity of the physical world. The role of fantasy in the process of knowledge is now under investigation by psychologists, philosophers and scientists. This matter is thoroughly studied in this book.


Anna Curir is Astronomer at the Osservatorio Astrofisico di Torino Italy and member of the Ordine degli Psicologi del Piemonte. She is member of the Linacre College at Oxford UK, of the International Astronomical Union, of the International Society of General Relativity and Gravitation. She published several books of which we mention Les processus psychologiques de la recherche scientifique, Harmattan editeur (2014).

mercoledì 10 agosto 2016

Dall’asilo all’università, le migliori scuole per diventare innovatori

scuola2


Uso di tecnologia e digitale, nuovi metodi di insegnamento: qui si imparano le professioni del futuro

Secondo gli ultimi dati del World Economic Forum, il 65% dei bambini che nel 2016 inizierà la prima elementare, al termine del percorso di studi andrà a svolgere un lavoro che oggi non esiste ancora. Inoltre emerge che quasi un milione di posti di lavoro sono scoperti per mancanza di competenze. La digitalizzazione e le nuove tecnologie, dunque, si stanno imponendo molto velocemente a livello globale, generando un forte impatto sul mercato del lavoro e conseguentemente sulla formazione.
Il Rapporto Unioncamere 2015 afferma che nel 2020 le competenze digitali saranno necessarie per l’85-90% dei lavori, in linea con quanto evidenziato dal governo UK che nel Report “The Future of Work: Jobs and Skills 2030” stima che entro il 2020, il 50% dei lavoratori saranno millennials e per tale ragione abilità tecnologiche, competenze trasversali e multidisciplinari, attitudine all’innovazione e alla creatività, aumento della responsabilità individuale e mobilità saranno imprescindibili.