lunedì 1 gennaio 2018

POESIE MIE


NUVOLA D'ARGENTO

Donna vestita di luce dell'aurora,
Vivo tra i fiori di pesco del tuo giardino.
Danzavi sui petali dei fiori di campo
Freschi di rugiada,
Gioiosa nel chiarore del mattino.
Donna vestita di tramonti,
Lascia ora che la neve ricopra
I tuoi terreni passati,
Lascia che le campane in festa
Suonino soltanto per noi,
Accompagnati dalla tua Eternità.
Donna assorta in mezzo ai campi
Curva come una falce,
Dolce cosa fu il tuo primo ed unico uomo.
Fedele amante in lieta estasi,
Intorno al tavolo
Riunivi i giorni dell'amore ed i giorni del dolore.
Per fervore ai tuoi figli, per fedeltà al tuo compagno.
Ora c'è un velo d'argento su quegli occhi
Che non vollero mai fingere,
Su quei capelli che non vollero andarsene,
Sulla bocca che or tace,
Su quel volto sorridente al cielo minaccioso ed oscuro,
Circondato da un silenzio d'Eternità.
Ed è un gran dolore la consapevolezza
D'essere priva di quel tuo prezioso affetto,
Testimone del tempo passato e del nulla,
Ormai solo immutabile essenza,
Appesa ai flussi dell'Eterno.


http://www.cartaepenna.it/autori/mistretta.html