martedì 15 maggio 2018

CHE COS'È UN WORMHOLE? di Rosa Maria Mistretta


Un tunnel nello spazio-tempo: fantasia o realtà?
Il fisico russo Serghiei Krasnikov (Osservatorio astronomico di San Pietroburgo), ha messo a punto una nuova teoria secondo cui nel cosmo sono presenti tunnel spazio-temporali abbastanza grandi da permettere in pochi secondi di passare da un capo all'altro dell'Universo o di spostarsi avanti e indietro nel tempo.
L'esistenza di "wormholes" era stata già prevista decenni fa dal fisico tedesco Ludwig Flamm basandosi sulla Relatività di Albert Einstein nel 1915.
I risultati della ricerca avrebbero portato Krasnikov a delineare l'esistenza teorica di un nuovo tipo di tunnel: "compatibile con le leggi conosciute della fisica. Queste entità sarebbero stabili e senza limiti di dimensione giustificando così eventuali viaggi nello spazio-tempo"
Il fisico russo Serghiei Krasnikov ha dichiarato "Se c'è ad esempio un buco che connette le vicinanze della Terra con quelle della stella Vega potremo un giorno volare tramite quella scorciatoia".
I wormholes sono rigorosamente oggetti teorici e le ultime generazioni di fisici hanno calcolato che un wormhole è instabile, cioè che si chiude proprio mentre si apre, rendendo il tutto inutile per la comunicazione o l'osservazione da un luogo ad un altro.
Negli anni 90, è stata riconfermata la stabilità di un wormhole.
Rimane, quindi, un oggetto di studio assai interessante in continuo evolversi in un universo pieno di possibilità.