mercoledì 13 giugno 2018

SETTE REGOLE PER IL DIVULGATORE SCIENTIFICO DI SUCCESSO



 Divulgare la scienza è un'arte e un'abilità.
Il divulgatore scientifico è una figura curiosa e famelica, capace di comunicare con due mondi diversi: il pubblico e gli scienziati. Deve per necessità sapere di tutto un po’ e deve assorbire informazioni rapidamente per poterle rielaborare.
La divulgazione scientifica è un’accurata operazione di traduzione. Il divulgatore prende l’informazione scientifica fatta di termini tecnici, dati e grafici e la trasforma in parole comuni, esempi e metafore facilmente comprensibili. 
È anche un lavoratore umile perché deve sempre riconoscere la propria ignoranza davanti alla grande scienza e chiedere a chi ne sa di più approfondimenti e spiegazioni. E poi spiega.
Spiegare significa letteralmente senza-pieghe, togliere le pieghe, appianare. Togliere le pieghe alle cose complicate cioè, letteralmente con-le-pieghe. Ecco svelato il lavoro del divulgatore scientifico. Prende un argomento complicato e, un pezzetto alla volta, lo ammorbidisce e lo distende in modo che tutti possano riconoscerlo e leggerlo. 

Compiuta la spiegazione, il divulgatore deve comunicare quello che ha capito alla gente, nel migliore dei modi, con metafore, similitudini e con esempi tratti dalla vita quotidiana


A seguire sette regole per il divulgatore scientifico, dettate da George Gamow,è un fisico di origine russa vissuto tra il 1904 e il 1968. Si è occupato con successo di fisica nucleare, relatività e meccanica...
continua su...
Gravità Zero : SETTE REGOLE PER IL DIVULGATORE SCIENTIFICO