venerdì 14 settembre 2018

MANUALMENTE A TORINO, uno spunto per insegnanti e educatori, di Rosa Maria Mistretta

foto Manualmente

foto Manualmente

Il contesto ludico grazie alla sua finalità (divertimento) permette di sviluppare le capacità creative, legate all’autoefficacia e all’autostima.
In un contesto istituzionale come la scuola, la creatività prende forma spesso nei laboratori che essendo più slegati dagli obblighi della programmazione didattica, sono costruiti per permettere ai bambini di imparare a gestire i problemi e i cambiamenti in modi innovativi.

Gli insegnanti per trovare spunti per le loro classi possono visitare MANUALMENTE  A TORINO al Lingotto Fiere, dal 27 al 30 settembre 2018 - ore 9,30/18,30 e dal 29 al 30 settembre si aggiunge anche il settore benessere.

Manualmente incentiva la cultura della manualità e mette l'accento sull'importanza della creatività manuale per ogni persona che ne sente il richiamo.
La manifestazione è un punto d'incontro tra generazioni ed esperienze diverse: tante storie che si mescolano in un unico grande pubblico appassionato.
In un mondo che impone una quotidianità frenetica, è bello riscoprire ed assecondare il piacere di una diversa dimensione di spazio e tempo: quella del lavoro paziente, unico e personale, creato con le proprie mani.
Il percorso ideale di Manualmente inizia sui banchi di scuola per proseguire anche nel tempo libero, attraverso corsi di hobbistica e pratica nel privato.
Un percorso che in alcuni casi culmina in scelta professionale, risorsa economica, opportunità per il futuro, trasformando la passione in intraprendenza e lavoro per la vita.
La creatività è fonte di benessere, per questo Manualmente apre un nuovo settore dedicato alla cura di sé, corpo e mente, con operatori specializzati e un ricco programma d'incontri per approfondire tante tematiche.

Ecco video di esempio: