google-site-verification: googleacba3d8ce75ac850.html

lunedì 3 dicembre 2018

I SEGRETI DEL CERVO VOLANTE


Particolarità morfologiche e comportamentali

Il Cervo volante (Lucanus cervus), presenta una distinta differenza morfologica tra gli esemplari maschili e quelli femminili.
I primi sono più massicci e sono dotati di sviluppatissime 'corna', mentre le femmine, più piccole, presentano queste appendici estremamente più contenute. Le cosiddette 'corna' sono in realtà porzioni dell'apparato boccale profondamente trasformate: nei maschi sono quasi del tutto immobili, mentre nelle femmine risultano più articolabili e utilizzabili anche per la masticazione.
Le larve del Cervo volante prediligono il legno delle querce, che viene assunto come cibo anche per tre o quattro anni.
Esse si localizzano nella porzione basale dei fusti (ad esempio nelle vecchie ceppaie deperienti).
Nelle nostre zone la metamorfosi avviene a partire dalla metà di giugno. Gli esemplari adulti, che hanno una vita molto breve (pochi giorni o poche settimane) sono attirati dalla linfa che sgorga dalle ferite delle piante e della quale si nutrono mediante particolari stiletti boccali.

Nessun commento:

POST PIU' POPOLARI: