lunedì 15 aprile 2019

IL CICLO BIOLOGICO DEL CARBONIO O CICLO VELOCE, di Rosa M Mistretta


la scuola del sapere

La biologia ha un ruolo importante nel ciclo del Carbonio con i processi di fotosintesi e di respirazione. Praticamente tutta la vita multicellulare sulla Terra dipende dalla produzione di zuccheri attivata dalla luce solare, dal biossido di Carbonio (fotosintesi) e dalla disgregazione metabolica (respirazione) degli zuccheri per produrre l’energia necessaria per il movimento, la crescita e la riproduzione. Gli autotrofi catturano l'anidride carbonica dall'aria o gli ioni bicarbonato dall'acqua e li usano per produrre composti organici come il glucosio. Gli eterotrofi, o altri alimentatori, come gli animali, consumano le molecole organiche e il Carbonio organico prende parte alle catene alimentari.

Esiste una correlazione tra ecosistema terrestre e quello marino?

 Il deflusso superficiale è la risposta al quesito, in quanto lo scorrimento delle acque trasporta una parte della biomassa terrestre morta accanto alla biomassa marina morta.
I residui organici della biomassa terrestre, materia organica di animali e di piante vissuti milioni di anni fa, che hanno formato carbone e petrolio, oggi si possono utilizzare come combustibili fossili.  In questo modo si restituisce energia che era stata immagazzinata e intrappolata per millenni nei sedimenti.
Nel periodo pre-Rivoluzione Industriale, il sistema Terra è in rigoroso equilibrio: le quantità in entrata nei singoli serbatoi coincidono con quelle in uscita.
Dopo l'avvento dell'industrializzazione è opportuno aggiungere una freccia in uscita dalla litosfera verso l'atmosfera che indica la quantità di combustibili fossili bruciati dall’attività industriale, circa 5 miliardi di tonnellate all'anno con conseguente addizione di CO2 industriale alla atmosfera.



Leggi altro su LA SCUOLA DEL SAPERE



Nessun commento: