lunedì 8 aprile 2019

IL CICLO DEL CARBONIO, di Rosa M Mistretta



 Il ciclo globale del Carbonio, uno dei cicli biogeochimici
terrestri, è suddiviso in componenti geologiche e biologiche. 

Il ciclo del Carbonio geologico opera su una scala temporale di milioni di anni, mentre il ciclo biologico ha una scala temporale che va da alcuni giorni a migliaia di anni.

Il ciclo del Carbonio è studiato in due sottocicli interconnessi:

·        uno che si occupa del rapido scambio di Carbonio tra gli organismi viventi,
·        l’altro che si occupa del ciclo a lungo termine del Carbonio attraverso i processi geologici.


la scuola del sapere

La fotosintesi delle piante terrestri, dei batteri e delle alghe converte l'anidride carbonica in molecole organiche, che sono parte delle catene alimentari e della respirazione cellulare.

Negli organismi viventi il Carbonio è presente sotto forma di carboidrati che si ossidano formando anidride carbonica e acqua che per fotosintesi clorofilliana diventa

6CO2 + 6H2O >>>   CH12O+ 6O2

Per ossidazione del metano si ottiene anidride carbonica secondo la seguente reazione

 CH4 + 2 O2 >>>>> CO2 + 2 H2O

 Analogamente alla distruzione di ossido di carbonio atmosferico si forma

2CO  + O2 >>> 2 CO2

la scuola del sapere













Il deposito a lungo termine del Carbonio organico si verifica quando la materia proveniente da organismi viventi è sepolta in profondità nel sottosuolo o affonda nel fondo dell'oceano, formando una roccia sedimentaria. L'attività vulcanica e, più recentemente, la combustione di combustibili fossili riportano il Carbonio immagazzinato a far parte del ciclo.

Il ciclo del Carbonio a lungo termine mantiene un equilibrio che impedisce a tutto il Carbonio della Terra di entrare nell'atmosfera o di essere immagazzinato interamente nelle rocce e nel contempo tiene costante il valore la temperatura atmosferica, come un termostato.la scuola del sapere