giovedì 5 settembre 2019

CREATIVITA' E PENSIERO COME STRATEGIA PER L'INNOVAZIONE, di Rosa Maria Mistretta

la scuola del sapere


Se hai idee ma non agisci su di esse, sei fantasioso ma non creativo.

Un approccio multidisciplinare all'apprendimento e allo sviluppo, sfruttando pratiche basate sulla manualità, favorisce la creatività sul lavoro (qualunque esso sia) e la progettazione del pensiero come una strategia per l'innovazione.

La creatività è l'atto di trasformare in realtà idee nuove e fantasiose. La creatività è caratterizzata dalla capacità di percepire il mondo in modi nuovi, di trovare schemi nascosti, di stabilire connessioni tra fenomeni apparentemente non correlati e di generare soluzioni. La creatività comporta due processi: pensare, quindi produrre.
"La creatività è una forza combinatoria: è la nostra capacità di attingere al nostro pool" interno "di risorse - conoscenza, intuizione, informazione, ispirazione e tutti i frammenti che popolano le nostre menti - che abbiamo accumulato negli anni solo essendo presenti e vivi e svegli al mondo e combinarli in modi straordinariamente nuovi. ”- Maria Popova, Brainpickings
“La creatività è il processo di creazione di qualcosa di nuovo. La creatività richiede passione e impegno. Porta alla nostra consapevolezza ciò che era precedentemente nascosto e indica una nuova vita. L'esperienza è una consapevolezza intensa. ”- Rollo May, Il coraggio di creare 
“Un prodotto è creativo quando è (a) nuovo e (b) appropriato. Un nuovo prodotto è originale non prevedibile. Più grande è il concetto e più il prodotto stimola ulteriore lavoro e idee, più il prodotto è creativo. ” 

Che cos'è l'innovazione?

L'innovazione è l'implementazione di un prodotto nuovo o significativamente migliorato che crea valore per la società.
Alcuni affermano che la creatività non ha nulla a che fare con l'innovazione: l'innovazione è una disciplina, il che implica che la creatività non lo è. La creatività è anche una disciplina e una parte cruciale dell'equazione dell'innovazione. Non v'è alcuna innovazione senza creatività. La metrica chiave sia nella creatività sia nell'innovazione è la creazione di valore.

Viviamo nell'era della creatività. Daniel Pink nel suo libro, A Whole New Mind: Why Right Brainers Will Rule the Future (2006) definisce lo sviluppo economico come: 

1. L'età dell'agricoltura (agricoltori) 
2. L'età industriale (operai di fabbrica) 
3. L'era dell'informazione (knowledge worker) 
4. Età concettuale (creatori ed empatici)
Pink sostiene che il pensiero lineare e analitico simile al computer del cervello sinistro viene sostituito dall'empatia, dall'inventiva e dalla comprensione dell'emisfero destro come abilità necessarie. 
La creatività è il fattore più cruciale per il successo futuro
Uno studio 2012 sulla creatività mostra che quasi i due terzi degli intervistati ritengono che la creatività sia preziosa per la società.

La creatività può essere appresa?

La risposta breve è sì. Uno studio di George Land rivela che siamo naturalmente creativi e quando cresciamo impariamo a non essere creativi. La creatività è un'abilità che può essere sviluppata e un processo che può essere gestito.
La creatività inizia con una base di conoscenza, l'apprendimento di una disciplina e la padronanza di un modo di pensare. Puoi imparare a essere creativo sperimentando, esplorando, mettendo in discussione i presupposti, usando l'immaginazione e sintetizzando le informazioni. Imparare ad essere creativi è simile all'apprendimento di uno sport. Richiede pratica per sviluppare i muscoli giusti e un ambiente favorevole in cui prosperare.
Gli studi di Clayton M. Christensen e dei suoi ricercatori hanno scoperto il DNA degli innovatori : la  tua capacità di generare idee innovative non è semplicemente una funzione della mente, ma anche una funzione di cinque comportamenti chiave che ottimizzano il tuo cervello per la scoperta:
  1. Associare: disegnare connessioni tra domande, problemi o idee da campi non correlati
  2. Interrogazione:  porre domande che sfidano la saggezza comune
  3. Osservazione: scrutando il comportamento di clienti, fornitori e concorrenti per identificare nuovi modi di fare le cose
  4. Networking:  incontrare persone con idee e prospettive diverse
  5. Sperimentare: costruire esperienze interattive e provocare risposte non ortodosse per vedere quali intuizioni emergono
La creatività è una pratica e se pratichi ogni giorno queste cinque abilità di scoperta, svilupperai le tue abilità in termini di creatività e innovazione.
"La creatività è la capacità di vedere relazioni dove nessuna esiste".- Thomas Disch, autore,  (1974)
Tutti hanno abilità creative. Più formazione hai e più diversificata è la formazione, maggiore è il potenziale di produzione creativa. La ricerca ha dimostrato che nella creatività la quantità è uguale alla qualità. Più è lungo l'elenco di idee, maggiore è la qualità della soluzione finale. Abbastanza spesso, le idee di alta qualità compaiono alla fine dell'elenco.
Il comportamento viene generato continuamente, ma è etichettato come creativo solo quando ha un valore speciale per la comunità ...  ". - Robert Epstein PhD,  Psychology Today  luglio / ago 1996

Le convinzioni che solo le persone speciali e di talento siano creative (e che tu debba nascere in quel modo) diminuiscono la nostra fiducia nelle nostre capacità creative. L'idea che geni come Shakespeare, Picasso e Mozart fossero "dotati" è un mito, secondo uno studio dell'Università di Exeter. I ricercatori hanno esaminato prestazioni eccezionali nel campo dell'arte, della matematica e dello sport, per scoprire se "la diffusa convinzione che per raggiungere livelli elevati di abilità una persona debba possedere un potenziale innato chiamato talento".

L'eccellenza è determinata da:
  • opportunità
  • incoraggiamento
  • formazione
  • motivazione e
  • soprattutto, pratica.
Pochi hanno mostrato i primi segni di promessa prima dell'incoraggiamento dei genitori. Nessuno ha raggiunto livelli elevati di risultati nel proprio campo senza dedicare migliaia di ore di seri allenamenti. Mozart si è formato per 16 anni prima di produrre un capolavoro riconosciuto. Inoltre, molti artisti di alto livello raggiungono oggi livelli di eccellenza che corrispondono alle capacità di un Mozart o di un medaglia d'oro alla fine del secolo. 

Segui queste semplici regole e promuoverai una cultura della creatività e dell'innovazione: 

  • avere fiducia in se stessi
  • lavora lavora ogni volta che ne hai il tempo, se ti è possibile, ogni giorno
  • lavora da solo ma anche in gruppo 
  • condividi: strumenti, idee, passioni 
  • inventa diversi modi di lavorare
Non c'è modo migliore per indurre la praticità attraverso una fiera interamente dedicata alla manualità creativa!
https://www.manualmente.it/torino/presentazione

Il grande successo di pubblico dell'ultima edizione ha fatto di Manualmente un punto di riferimento nel panorama fieristico nazionale dedicato alla manualità creativa. 

In pochi giorni di apertura della fiera, si sviluppa un denso calendario di iniziative composto di corsi e dimostrazioni delle tecniche decorative che sono in auge nella stagione o delle più tradizionali (scrapbooking, cucito creativo, patchwork, ricamo, bijoux, découpage, country-painting).

Tra i materiali presenti in mostra dedicati all'attività degli appassionati e ai professionisti della manualità creativa si possono incontrare vari tipi di colori, carte, feltro, tessuti, lana, pizzi, perline, timbri, editoria specializzata.


E' una manifestazione rivolta a ogni età e a ogni esigenza: laboratori anche per scuole, per adulti esperti e anche per chi è ai primi approcci.
E' una coloratissima e vivacissima opportunità per imparare o approfondire l'esperienza già acquisità.
Il motto è...QUESTO L'HO FATTO IO!

Nessun commento: