giovedì 19 settembre 2019

MANUALMENTE DI TORINO: COLORI E ENTUSIASMO




Edizione dopo edizione Manualmente ha saputo conquistare il pubblico torinese, nazionale e internazionale, confermandosi la fiera del settore delle arti manuali più importante del nord-ovest  grazie alla rigorosa selezione degli espositori, alla qualità dei laboratori proposti e delle mostre, con l’obiettivo di divulgare, promuovere e incentivare le arti manuali, e allo stesso tempo diventare vetrina di novità per tutti gli ambiti creativi, individuando nuove mode e aprendosi ad un target sempre più trasversale alle età.

Ogni anno – nei due appuntamenti annuali, il primo in primavera e il secondo in autunno - Manualmente coinvolge i numerosi professionisti delle arti manuali e le tantissime appassionate di cucito creativo, crochet, knit, quilt, home decor, ricamo, bijoux, scrapbooking, stamping, cartonaggio e in generale tutto quanto concerne l’hobbistica e il bricolage al femminile. Il Salone è il luogo ideale dove trovare una varietà di materiali - presentati dai più importanti produttori e distributori del settore, nazionali e internazionali – e scoprire le tante tecniche per creare con le proprie mani oggetti, abiti e accessori per ogni ricorrenza.
Se l’edizione primaverile del Salone è principalmente dedicata ai materiali, tessuti e progetti per realizzare oggetti e accessori adatti alla primavera estate, l’edizione di settembre resta invece tradizionalmente dedicata a temi prettamente invernali, dove sono protagoniste idee e progetti per creare decorazioni natalizie, addobbi e idee regalo. E settembre, al rientro dalle vacanze estive, è anche il mese dei buoni propositi e del ritorno al lavoro e sui banchi di scuola. È un periodo che segna l’inizio di un nuovo anno e che stimola in molti la propria creatività, la voglia di fare e di cimentarsi in nuove progetti iscrivendosi a corsi sull’arte del fai da te e tutte quelle attività che curano il benessere psicofisco per affrontare al meglio il nuovo anno
Per questa XX edizione del Salone, sono oltre 100 gli espositori provenienti da tutta Italia e dall’Europa e presenti in un percorso espositivo allestito all’interno del Padiglione 1 con un ricco programma tra corsi, workshop e dimostrazioni.

Sempre molto attesi gli ospiti che ad ogni edizione regalano imperdibili momenti al pubblico di appassionate delle arti creative. Quattro giorni di workshop e dimostrazioni in occasione dei quali sarà possibile incontrare personaggi di spicco del settore come, la già citata Romana Cerna, quilter di fama internazionale, che trae ispirazione dalla realtà e, vivendo in una città affascinante come Praga, trova stimoli e bellezza architettonica a cui ispirarsi. Ma anche la natura è spesso protagonista dei suoi lavori, da cui mutua il colore blu, che è divenuto uno dei suoi tratti distintivi. Predilige il lavoro a macchina, partendo dall’ispirazione del momento, senza disegni precisi, ma lasciandosi condurre dai sentimenti utilizza principalmente cotone e lino, ma anche seta, iuta, sughero per le applicazioni o come finiture. Ammirare le sue opere e frequentare i suoi corsi è un’occasione imperdibile per affacciarsi sul mondo di questa artista davvero eclettica e fonte d’ispirazione.  Grande ritorno per Daniela Cerri dell’Officina nomade Fate le Fate, esperta di cucito e crochet dallo stile e dai colori inconfondibili che quest’anno non solo partecipa alla sfilata con capi inediti ma realizza l’installazione Mandala Gipsy Boat, opera realizzata in carta pesta e totalmente rivestita con mandala dai colori inediti, in perfetto stile gipsy crochet, liberamente ispirata alla tipica imbarcazione ‘Lucia’, presente nel romanzo de ‘I Promessi Sposi’.  
Tra gli altri grandi nomi, attesi i designers creativi, Mattia Godeassi e Fabio Quarantotto– ospiti dello stand di Filati Tre Sfere – che si presentano al Salone con il nome 48FiliMatty, unione eccentrica e un po’ folle delle loro creatività per un autentico e unico knitting al maschile. Saranno presenti con un coloratissimo e allegro spazio, dove terranno workshop e laboratori dedicati a diverse tecniche tessili (uncinetto, maglia e telaietto) divisi su tre tematiche dai titoli davvero suggestivi: Tripudio di brioches, punto base di brioches in piano ai ferri, punto brioches bicolore al telaietto; Dove tutto ha inizio, tecnica base del lavoro a maglia con i ferri circolari, avvio in tondo, avvio semplice sul telaietto e punto a 8 avvio chiuso sul telaietto; Un quadro non dipinto, tecnica di tessitura senza ordito su telaietto quadrato.

Nessun commento: