giovedì 31 ottobre 2019

"I marziani siamo noi"

la scuola del sapere


Giovedì 31 ottobre alle ore 17.00 presso l'Auditorium del Galata Museo del Mare, nell'ambito del Festival della Scienza 2019, Patrizia Caraveo, astrofisica di fama mondiale, terrà una conferenza sulla ricerca di un altro pianeta che possa ospitare la vita e presenterà la seconda edizione, rivista e aggiornata con le nuove missioni, del libro "I marziani siamo noi" edito da Zanichelli. Introdurrà l'intervento Walter Riva, direttore dell'Osservatorio Astronomico del Righi. Ingresso riservato ai possessori di biglietto o abbonamento del Festival della Scienza (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/i-marziani-siamo-noi.html#tabs1).

Nell'ambito del programma del Festival della Scienza 2019, l'Osservatorio Astronomico del Righi presenta il laboratorio didattico "All'origine degli elementi", un viaggio alla scoperta della creazione degli elementi chimici e del ruolo fondamentale che hanno le stelle, vere e proprie centrali nucleari naturali nel cui nucleo, a partire dall'idrogeno e dall'elio, avvengono le reazioni di fusione nucleare che arricchiscono l'universo di elementi via via più complessi.


Mentre i turni per le scolaresche sono ormai esauriti da tempo, per il pubblico c'è ancora la possibilità di partecipare al laboratorio nei giorni 1-2-3 novembre dalle 10 alle 13 (a turni di un'ora ciascuno, ultimo turno ore 12) dietro presentazione di biglietto o abbonamento festival (è consigliata la prenotazione). Con un contributo supplementare di 3 € rispetto al biglietto o all'abbonamento Festival il viaggio alla scoperta della nostra stella proseguirà nel Planetario, con l'animazione "Dal Big Bang alle stelle alle supernove: come si creano gli elementi", una speciale proiezione che ci guiderà alla scoperta degli elementi chimici essenziali per la vita. 


Inoltre, fanno parte del programma del Festival di quest’anno due appuntamenti speciali osservativi in Osservatorio nei pomeriggi di sabato 2 e domenica 3 novembre (a partire dalle 18 e fino alle 20) dal titolo "Occhi puntati al cielo. 

Tutti i segreti di Luna e Saturno" (http://www.festivalscienza.it/site/home/programma/occhi-puntati-al-cielo.html). Per questi due eventi speciali, riservati anch'essi ai possessori di abbonamento o di biglietto Festival, verranno formati sul momento, senza possibilità di prenotazione per questo evento, turni di visita ripetuti di max 15 persone per turno di circa 30 minuti ciascuno (ultimo turno ore 20). Sabato 2 novembre la Luna e Saturno saranno visibili soltanto fino alle 19; domenica 3 novembre Saturno sarà visibile soltanto fino alle ore 19. Sarà inoltre possibile, con un contributo supplementare di 3 € (5 € per chi non avesse biglietto o abbonamento del Festival), assistere a "Apollo 11, missione Luna" una speciale animazione all’interno dell’Aula Planetario della durata di circa 30 minuti dedicata alla Luna, grande protagonista del 2019 con il cinquantenario della sua conquista da parte della missione Apollo 11.


Nessun commento: