domenica 1 marzo 2020

I VIRUS NELLA STORIA

Propongo un'interessante excursus storico inerente alle malattie generate da virus, tratte da
VIROLOGIA  , che invito a consultare.

Si inizia da un periodo A.C.:
Poliomielite – Stele Egizia, Diciottesima dinastia (1580–1350 A.C.) 

la scuola del sapere

Vaiolo – Disegno azteco (Sedicesimo secolo
Il Faraone Ramsete V muore di vaiolo nel 1157 A.C.

e si arriva al 1800 e a seguire:
1892. Ivanowski e Beijerinck scoprono il virus del mosaico del tabacco trasmettendolo attraverso materiale non eliminato dai filtri per batteri

1901. Walter Reed (medico militare US, guerra a Cuba fra US e Spagna) dimostra che la febbre gialla è causata da un virus trasmesso dalle zanzare – Esperimenti su volontari, si studia la trasmissione mediante (i) aria e indumenti, (ii) zanzare, (iii) trasfusione di sangue – Il primo esperimento con il consenso informato – I volontari sapevano che avrebbero potuto morire, incentivo $100 all’inoculo e altri $100 se si ammalavano…

1908. Landsteiner e Popper provano che la poliomielite è causata da un virus – Prima dimostrazione che uno stesso virus può infettare uomo e animali (scimmia)

1911: Peyton Rous dimostra che un virus (Rous sarcoma virus) provoca il cancro nei polli (Premio Nobel, 1966)

1918-19. Un nuovo ceppo di virus influenzale (H1N1) uccide >50 milioni di persone

1917: Felix d'Herelle scopre i batteriofagi

la scuola del sapere
batteriofago -wikipedia

1935: Wendell Stanley cristallizza il virus del mosaico del tabacco (TMV) e dimostra che rimane infettivo in questa forma (Premio Nobel, 1946)



1941: George Hirst dimostra che il virus dell’influenza ha la capacità di agglutinare i globuli rossi; è il primo metodo di quantificazione dei virus

1949. Enders, Weller e Robbins sviluppano il primo sistema di coltivazione virale su cellule (poliovirus in cellule umane). Riceveranno per questo il Nobel nel 1954

1963. Baruch Blumberg (Premio Nobel 1976) scopre il virus dell'epatite B (HBV) e ne svilupperà in seguito il primo vaccino

1976. Prima focolaio epidemico di Ebola (Sudan), con circa 300 casi e 53% di mortalità – Altro focolaio pochi mesi dopo in Zaire, con mortalità 88% – Altri ceppi identificati in seguito nelle Filippine e in Costa d’A)vorio

1979. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) dichiara eradicato il vaiolo – L’ultimo caso registrato è in Somalia nel 1977 – Si tratta della prima malattia infettiva eliminata (attraverso una vaccinazione che oggi nessuno avrebbe permesso!)

1980. Il gruppo di Robert Gallo isola il primo retrovirus umano, Human T-cell leukemia virus (HTLV) – Agente della leucemia a cellule T dell’adulto (ATL) e della paraparesi spastica tropicale (TSP) o mielopatia HTLV-associata (HAM)

1983. L’equipe di Luc Montagnier (Premio Nobel 2008) al Pasteur di Parigi isola HIV – Segue l’isolamento e la caratterizzazione del virus nel laboratorio di Robert Gallo a Bethesda – 30 milioni di morti fino ad oggi e 33 milioni di persone infette oggi

1989. I ricercatori della Chiron identificano il virus dell’epatite C (HCV) – Il primo virus ad essere clonato prima che isolato, sistemi di coltivazione saranno disponibili solo dopo anni – Oggi ancora 170 milioni di persone infette, non abbiamo un vaccino

 1994. Individuato l’Herpesvirus Umano tipo 8 (HHV-8) mediante un sistema di ibridazione sottrattiva – Cofattore necessario per lo sviluppo del Sarcoma di Kaposi

2003. Isolato il Coronavirus della Sindrome Respiratoria Acuta Grave (SARS) – 8427 probabili casi di SARS riportati all’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) da parte di 29 paesi; 813 morti (mortalità 9.6%) – Nessun nuovo caso descritto dal 2004 in poi

2009. Una nuova variante pandemica di Influenza A (H1N1) è individuata in Messico – Casi stimati in Italia: 1.521.000, 0.03% decessi (0.2% con influenza stagionale)

LETTURA CONSIGLIATA: