martedì 7 luglio 2020

LA TEORIA DELLE SUPERSTRINGHE : unificazione universale?


la scuola del sapere
fonte

La teoria delle superstringhe è un tentativo di teoria del tutto, ovvero di descrivere tutte le particelle e le forze fondamentali della natura in un'unica teoria che considera queste entità come "vibrazioni" di sottilissime stringhe (o corde) supersimmetriche.
Ogni particella elementare è composta da una stringa infinitesimale il cui modello vibrazionale è responsabile del carattere unico della particella. Le stringhe sono in costante movimento
Nel linguaggio comune il termine è sinonimo di teoria delle stringhe.
La teoria delle superstringhe (super perché supersimmetriche) spiega a livello teorico: 'esistenza dei gravitoni

È considerata da alcuni autori una delle più promettenti teorie della gravità quantistica. Il termine di teoria delle superstringhe è in realtà una contrazione del termine più corretto di "teoria supersimmetrica delle stringhe" perché diversamente dalla teoria bosonica delle stringhe, è la versione della teoria delle stringhe che include i fermioni e la supersimmetria. Non ci sono fino a questo momento predizioni quantitative sperimentali che possano essere verificate (o falsificate).
Uno dei problemi con cui si dovevano confrontare i fisici favorevoli a questa teoria era l'esistenza di 5 differenti teorie delle superstringhe. Una soluzione a questo problema sembrò derivare dalla cosiddetta "seconda rivoluzione delle superstringhe" avvenuta negli anni novanta, la quale proponeva che le 5 teorie possano in realtà essere interpretate come 5 diversi aspetti di una teoria ancora più basilare: la M-teoria.
Le caratteristiche principali delle cinque teorie compatibili delle superstringhe sono:
  • La teoria delle stringhe di Tipo I ha una supersimmetria in senso deca-dimensionale (16 supercariche). Questa teoria peculiare si basa su stringhe non orientate aperte e chiuse, mentre le altre sono basate su stringhe orientate chiuse.
  • Le teorie delle stringhe di Tipo II hanno due supersimmetrie in senso deca-dimensionale (32 supercariche). Vi sono due tipi di stringhe tipo II, chiamate tipo IIA e tipo IIB, che differiscono tra di loro per il fatto che la teoria IIA è di tipo non-chirale (parità conservate) mentre la IIB è di tipo chirale (parità violata).
  • Le teorie delle stringhe eterotiche sono basate su un ibrido particolare di una superstringa di tipo I e una stringa bosonica

Consiglio la lettura del libro S.H., PENSARE COME L'UNIVERSO

la scuola del sapere
leggi l'estratto
Ripercorrendo la sua esperienza e la sua vita, questo libro stimolante ricostruisce il suo metodo e spiega come applicarlo in ogni ambito: mettere in discussione le predizioni, seguire le intuizioni, lasciarsi guidare da una curiosità insaziabile, trasformare gli ostacoli in risorse. Come ha fatto lui, che diceva: perché guardarsi i piedi quando si può puntare al cielo?